AUSTRALIA, L'ALTRO OUTBACK, IN VIAGGIO CON L'AUTORE

Lago Argyle

Lago Argyle

20 giorni 18 notti

Partenza il 25 luglio 2018

Darwin,  skyline della città

Darwin, skyline della città

20 giorni 18 notti

Partenza il 25 luglio 2018

Colonia di coccodrilli Johnston, fiume Lennard

Colonia di coccodrilli Johnston, fiume Lennard

20 giorni 18 notti

Partenza il 25 luglio 2018

 

AUSTRALIA, L'ALTRO OUTBACK, IN VIAGGIO CON L'AUTORE - CODICE OFFERTA: YD2AUS003

20 giorni 18 notti

Partenza il 25 luglio 2018

Aeroporti di partenza: Milano, Malpensa

Quote garantite per prenotazioni entro il 20 aprile 2018

Numero massimo di partecipanti 14


 

Siamo l’unico operatore italiano a proporre un viaggio nella Regione del Kimberley e la Tour Leader autore della guida Polaris è un ulteriore valore aggiunto

 

La regione del Kimberley, con l’Autore della Guida Polaris Carla Piazza

 

1°-2° giorno (25-26 luglio) / Italia – Perth

Partenza nel primo pomeriggio con volo di linea da Milano Malpensa per Perth, via Singapore. Pasti e notte a bordo. Arrivo a Perth nel pomeriggio del 26 luglio, disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in hotel. Durante il trasferimento in hotel con il minibus effettueremo un giro panoramico della città per ammirarne le bellezze dal finestrino. Faremo una sosta anche al Kings Park, uno dei più grandi parchi urbani del mondo, da dove si può ammirare molto bene lo skyline della città. Cena libera pernottamento in hotel.


3°-4° giorno (27-28 luglio) / Perth

Due giornate interamente trascorse a Perth, con colazione e pranzo inclusi. Cene libere. Perth è la capitale del Western Australia, nota per la sua vivace vita mondana, le spiagge assolate, il verde dei suoi parchi, i grattacieli luccicanti, gli eccentrici quartieri un’affascinante architettura coloniale. È la città più popolosa del Western Australia e sorge tra il fiume Swan (chiamato così per la quantità di cigni neri che lo abitavano) l’oceano Indiano. È anche una delle città più isolate al mondo in quanto la città più vicina è Adelaide, a 2.100 km circa. Una di queste due giornate raggiungeremo in bus la spiaggia di Fremantle. Cammineremo nel dedalo di strade, caratterizzate da edifici di epoca georgiana e vittoriana. A Fremantle suggeriamo di degustare una birra artigianale in uno dei rinomati e antichi birrifici della zona. Pranzo buffet in ristorante e nel pomeriggio rientro in bus verso Perth, con sosta a Cottesloe Beach, spiaggia simbolo di Perth, per ammirare il tramonto sulle acque. L’altra giornata sarà dedicata a Rottnest Island, che raggiungeremo in traghetto da Perth. Visiteremo l’isola con un bus che effettua servizio regolare (durata circa 90 minuti). Pranzo incluso. Sull’isola non sono ammesse automobili sembra di essere davvero in un altro mondo, sebbene disti solamente 19 km dalla costa di Perth. L’isola è nota per le sue barriere di coralli, i relitti, le numerose spiagge di sabbia bianca, la sua storia, che la vide anche prigione rieducativa per i nativi, e i suoi quokka, i simpatici piccoli marsupiali che si trovano solo nell’Australia Occidentale. Le cene sono libere e i pernottamenti in hotel.


5° giorno (29 luglio) / Perth – Broome

Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza del volo per Broome. Pranzo libero. Arrivo nel primo pomeriggio. Broome è una deliziosa cittadina che sorge sull’Oceano Indiano, la sua popolazione è di circa 14.000 abitanti, che in genere aumentano e quasi raddoppiano nel periodo da giugno a settembre, grazie allo splendido clima che attira migliaia di visitatori o lavoratori stagionali. È un centro di raccolta di perle, nel 1910 il suo nome era proprio “Porto delle Perle” e deteneva il primato mondiale per questa attività. Trasferimento in hotel e tempo libero a disposizione per andare da ammirare il tramonto. Cena libera e pernottamento in hotel.


6°-7° giorno (30-31 luglio) / Broome – Cape Leveque (Dampier Peninsula)

Abbiamo deciso di dedicare due giornate di questo viaggio a una delle esperienze più indigene possibili in Australia. Lasceremo Broome a bordo di un bus 4x4 privato per trasferirci a Cape Leveque, esplorando lungo strada la Penisola di Dampier, una spettacolare area abitata da piccole comunità aborigene. A Beagle Bay è interessantesostare alla piccola Chiesa del Sacro Cuore, il cui altare in madreperla fu costruito dagliaborigeni e dai Padri Pallottini nel 1917. La strada che percorreremo è la Cape LevequeRoad, sterrata e molto scenografica. Dalla costa è possibile ammirare anche il BuccaneerArchipelago, l’Arcipelago dei Bucanieri, composto da circa 1000 isolette, alcune con foreste, altre con mangrovie, tutte con spiagge bianche immerse nell’oceano turchese. Trascorreremo le due notti a Kooljamann, un modello di riferimento estremamente importante per il turismo ecosostenibile in quanto si tratta di un resort gestito da una comunità aborigena. È un luogo immerso nella natura, un remoto paradiso naturale. La giornata successiva sarà libera e per aderire alle attività facoltative della struttura. Gli ospiti possono partecipare a tour culturali con la comunità locale, andare a pesca diranchi, praticare la pesca con le nasse, passeggiare per il bush per assaggiare i prodotti che crescono spontanei e scoprire di più sulle proprietà curative naturali, effettuare un volo panoramico per ammirare l’arcipelago dall’alto, uscire in barca per lo snorkeling intorno alla baia, fare birdwatching o semplicemente camminare sulle bianche spiagge deserte, incorniciate da rosse scogliere frastagliate. Il 30 luglio nessun pasto è incluso mentre il giorno 30 luglio è in pensione completa. Notte in safari tents.


8° giorno (1° agosto) / Cape Leveque – Broome

Prima colazione al resort e partenza con il nostro mezzo 4x4 privato per tornare a Broome. Il viaggio è lungo e ripercorre la strada su cui abbiamo viaggiato in andata. Non mancheranno le soste panoramiche. Arrivo a Broome nel tardo pomeriggio, in tempo per ammirare il tramonto. Pasti liberi. Pernottamento in hotel. 

 

9° giorno (2 agosto) / Broome

Questo sarà il primo giorno della nostra avventura Overland. Incontreremo la nostra guida di inglese, un esperto, che ci condurrà alla scoperta del Kimberley, con cui condivideremo i successivi dieci giorni. In tarda mattinata incontro per scoprire insieme la città di Broome, la sua storia e i suoi segreti. È la più grande e più bella città del WesternAustralia. Raggiungeremo poi la spiaggia per un pranzo pic-nic e per trascorrere il pomeriggio. La guida potrà illustrarvi quella che sarà la splendida traversata che state per effettuare. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.


10° giorno (3 agosto) / Broome – Windjana Gorge and Tunnel Creek

Sveglia di buon mattino. Dopo la prima colazione iniziamo la nostra immersione nell’outback australiano. Dopo un tratto di strada asfaltata fino al Fitzroy River iniziamo il percorso su strada sterrata per raggiungere il Tunnel Creek, che appartiene al più antico sistema di caverne del Western Australia. Si tratta di un tunnel di 750 mt eroso dal fiume attraverso la catena del Napier Range, parte di un’antichissima barriera corallina. Camminare nel tunnel con l’acqua che può arrivare fino alla vita fa un certo effetto, soprattutto nell’oscurità che avvolge buona parte del percorso; solo nella parte centrale il tunnel è franato facendo filtrare la luce del sole. Sarà suggestivo trovarsi in questi luoghi, scelti nel 1980 da Jandamarra, un Bunuba nativo del Kimberley, per iniziare la sua ribellione organizzata contro i primi europei che si insediarono nella zona. La guida e la vostra accompagnatrice vi racconteranno i dettagli della storia di questo coraggioso sovversivo. Pranzo lungo strada. Si continua per la Windjana Gorge, un canyon eroso dal fiume Lennard. Passeggiata all’interno della gola, le cui pareti rocciose sono i resti un’antica barriera corallina. Nel fiume Lennard vive una colonia di coccodrilli Johnston d’acqua dolce, abbastanza abituati ai visitatori. Camminando in silenzio è abbastanza facile fotografarli anche da vicino. Si raggiunge il campo per la cena e il pernottamento.


11° giorno (4 agosto) / Windjana Gorge – Bell Gorge & Mt Barnett

La giornata sarà dedicata agli incredibili paesaggi, fra piacevoli camminate e bagni rinfrescanti. La regione del Kimberley è caratterizzata da antiche catene montuose che racchiudono varie polle d’acqua permanente alimentate da cascate roboanti nella stagione delle piogge mentre nella stagione secca rimangono isolate dai fiumi stagionali che provocarono l’erosione dei canyon. Pranzo lungo strada. Si raggiunge la Bell Gorge, che ha la fama di essere la più pittoresca della regione. Arrivo presso il campo di Mt Barnettper la cena e il pernottamento in tenda.


12°-13° giorno (5-6 agosto) / Mt Barnett – Gibb River Road – El Questro

Dopo una camminata su un sentiero che parte dal campo, che si snoda su rocce fregiate da arte aborigena, giungeremo alle spettacolari cascate e alla piscina naturale di Upper Manning Gorge. La lieve fatica sarà ripagata immergendoci in queste acque, circondati da un paradiso naturale. Continua il viaggio sulla Gibb River Road, un vecchio sentiero per la transumanza del bestiame che ora è una pista sterrata che attraversa la regione del Kimberley, costituendo anche una “scorciatoia” tra Wyndham e Derby. Questa polverosa strada si snoda per 646 km tra scenari splendidi attraversando aree molto remote selvagge. Diverse le gole che ammireremo in questa giornata, spesso immersi nel paesaggio caratterizzato dagli alberi di Boab. Questi sono la versione australiana dei Baobab africani e sono il simbolo della regione del Kimberley. Molti visitatori vengono in quest’area anche per fare “bird watching” o per pescare il famoso barramundi, un prelibato pesce estuarino che vive solo nei corsi d’acqua del Nord Australia


14°-15° giorno (7-8 agosto) / El Questro – Purnululu National Park (Bungle Bungles)

Si parte al mattino verso il Purnululu National Park - Bungle Bungles. Questo parco classificato come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 2003 e racchiude insolite conformazioni rocciose di arenaria e conglomerato che risalgono a circa 350 milioni di anni fa. Nella lingua degli aborigeni Kaja “Purnululu” significa: arenaria. Arriveremo al parco in tempo per ammirare il tramonto dietro gli Osmond Ranges. Sistemazione al campo dove trascorreremo due notti. La giornata successiva è interamente dedicata alla scoperta di Bungle Bungles. All’interno delle sue labirintiche rocce striate di colo arancione e nero, si trovano gole e canyon dove crescono palme secolari e si nascondono profonde caverne. Le diverse ossidazioni che hanno subito gli strati di sedimentazione fanno assumere alla roccia colori molto particolari, tra cui spiccano le strisce “tigrate “arancio e nere. Incredibile pensare che queste insolite conformazioni rocciose furono scoperte in maniera del tutto casuale solo nel 1982. Tra i luoghi di principale interesse ci sono Piccaninny e Cathedral Gorge, dove vivono delle palme definite preistoriche, le livingstonia. Nei 3.000 Kmq di parco sono stimate più di 130 specie di uccelli e varie forme di marsupiali, tra le quali si trova il “nailtail” wallabies. Le simpaticissime rane verdi d’albero dal caratteristico sorriso stampato sul muso sono una costante di queste zone. Oltre alle indimenticabili camminate previste, è possibile anche prenotare un sorvolo facoltativo in elicottero per osservare il panorama dall’alto (il costo varia dai 300 ai 550dollari australiani per 30 minuti di volo – in base al numero di passeggeri). Pasti inclusi.


16° giorno (9 agosto) /Purnululu National Park – Lake Argyle

Lasciamo i Bungle Bungles per raggiungere la cittadina di Kununurra, il cui nome in lingua degli aborigeni Miriwoong significa: Incontro delle grandi acque. Questa cittadina nacque solo negli anni ’50 grazie alla costruzione del sistema d’irrigazione del fiume Ord, studiato per incrementare l’agricoltura e la pastorizia. Pranzo lungo strada. Procediamo sulla strada fino al Lago Argyle. Quest’enorme bacino d’acqua è parte del sistema d’irrigazione del fiume Ord. Nelle vicinanze del lago si trova un’enorme miniera di diamanti a cielo aperto. Sistemazione al campo sulle sponde del lago. Nel pomeriggio possibile partecipare a una crociera sul lago, tra isolette e insenature, gustandosi un buon bicchiere di vino e ammirando il tramonto che colora di rosso il magnifico scenario della Carr Boyd Ranges (attività non inclusa – costo circa 30 euro). Pasti inclusi e notte in tenda.


17° giorno (10 agosto) / Lake Argyle – Victoria River Region

Il viaggio prosegue in direzione nord-est, oltrepassando il confine con il NorthernTerritory e attraversando aree di bellissime formazioni rocciose, gli antichi alberi di boab, un’abbondante fauna endemica e i vari siti aborigeni. Pranzo lungo strada. Dopo una sosta per ammirare il Victoria River, uno tra i fiumi con la maggiore portata, popolato da numerosi coccodrilli d’acqua salata, ci sistemiamo in un campo della zona per la cena e Lanotte in tenda.


18° giorno (11 agosto) / Victoria River Region – Katherine – Darwin

Partenza al mattino in direzione Darwin, il termine del nostro meraviglioso viaggio. Sosta lungo strada alla Edith Falls o alla Katherine Gorge. Il nome deriva dal fiume omonimo, il Katherine River. Pranzo lungo strada. Arrivo nel pomeriggio a Darwin, capitale de lNorthern Territory. È anche la città più a Nord del paese e la più nuova, in quanto fu distrutta e ricostruita ben 2 volte, la prima fu nel 1942 dai bombardamenti giapponesi e la seconda a causa del ciclone Tracy, la vigilia di Natale del 1974. La vegetazione subtropicale, il clima sempre caldo e l’isolamento dal resto del paese, rende i suoi abitanti (circa 100.000) molto amichevoli e rilassati. Cena libera e pernottamento in hotel.


19° giorno (12 agosto) / Darwin – partenza

Prima colazione in hotel, mattinata libera per un’ultima passeggiata o per un po’ di shopping prima della partenza. In tarda mattinata trasferimento in aeroporto e partenza convolo per Milano Malpensa, con scalo a Singapore. Notte a bordo.


20° giorno (13 agosto) / arrivo in Italia

Arrivo a Malpensa al mattino.

 

 

LA QUOTA COMPRENDE:

Voli di linea in classe economica, autista/guida di lingua inglese e guida-tour leader italiana Carla Piazza, trasporti con mezzi come descritto sopra nel dettaglio, i pernottamenti negli hotel sopra indicati o similari, tutte i pasti eccetto 6 cene 4 pranzi e 2 colazioni, l’acqua durante la spedizione da Broome a Darwin, gli ingressi ai parchi, le escursioni e le visite previste, l’assicurazione come specificato, la guida Australia della Polaris, il gadget.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE

Le bevande (inclusa solo l’acqua durante la spedizione da Broome a Darwin), 6 cene 4 pranzi e 2 colazioni, eventuali escursioni opzionali, le mance, gli extra personali, tutto quanto non espressamente specificato.

 

 

 


Prezzo indicativo a partire da 5.520 € A PERSONA
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK