IRAN: L'AFFASCINANTE TERRA DI PERSIA YOUR DESTINATION, VIAGGIARE INSIEME

Isfahan

Isfahan

11 giorni 10 notti

Partenza il 15 settembre 2019

Mercatini a Shiraz

Mercatini a Shiraz

11 giorni 10 notti

Partenza il 15 settembre 2019

Mausoleo di Qom

Mausoleo di Qom

11 giorni 10 notti

Partenza il 15 settembre 2019

 

IRAN: L'AFFASCINANTE TERRA DI PERSIA - CODICE VIAGGIO: IRANGROUP

11 giorni 10 notti

Partenza il 15 settembre 2019

Aeroporti di partenza: Milano, Malpensa

La terra di Persia di ieri è l’Iran di oggi, un mondo affascinante e ancora poco conosciuto. Un paese in continuo divenire, che spalanca le porte al turismo per presentare con orgoglio i propri tesori, molti dei quali sono stati dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell'Umanità. Migliaia di palazzi, musei, giardini, caravanserragli. E una capitale, Teheran, suggestiva e misteriosa.


15/09/2019 – CUNEO – MILANO – TEHERAN
Trasferimento da Cuneo a Milano Malpensa per il volo di linea a Teheran. Pasto a bordo. Arrivo e trasferimento in hotel e pernottamento.


16/09/2019 – TEHERAN
Prima colazione. Incontro con la guida locale e visita della città. Si inizia dal Museo Archeologico dell’Iran (detto anche Museo Nazionale), il primo museo a carattere scientifico del paese e che custodisce reperti rinvenuti a partire dal VI millennio a. C. fino al periodo islamico. Si prosegue per il Palazzo del Golestān, la residenza storica della dinastia reale Qajar, il più antico monumento della città, parte di un complesso di edifici un tempo racchiusi dalle mura della storica cittadella. La Torre Azadi (la "Torre dell'indipendenza" precedentemente conosciuta come "Torre commemorativa del Re") è stata costruita nel 1971 dall'architetto Hossein Amanat e si trova nel settore ovest della città. La Torre Milad è invece stata inaugurata addirittura nel 2008: con i suoi 435 metri è la torre più alta dell'Iran e la sesta del mondo. Cena e pernottamento in hotel.


17/09/2019 – MAUSOLEO DI QOM – BORUJERDIY – ISFAHAN
Prima colazione e partenza per la città di Isfahan con soste intermedie. Visita del Mausoleo di Fatimah Masumah a Qom, una delle più antiche città, è stata la culla della rivoluzione islamica e tuttora resta uno dei luoghi più conservatori del Paese, ma ciò non impedisce quei piccoli quanto importanti passi di apertura che si stanno compiendo, compresa l’ammissione alla visita del santuario per chi musulmano non lo è. Sosta a Kashan per la visita del Giardino di Fin, considerato uno dei più belli del paese e di una casa tradizionale, un tempo residenza signorile. Si prosegue per la casa Tabātabāei, un'abitazione storica di Kashan. Venne costruita verso il 1880 per la ricca famiglia Tabatabaei dal mercante di tappeti Seyyed Ja'far Tabatabaei. Questa residenza è celebre per i raffinati stucchi interni e i rilievi in pietra, nonché per le vetrate e gli specchi. Si compone di quattro cortili, il più grande dei quali ha una vasca con una fontana, diverse pitture murali e include altre caratteristiche classiche dell'architettura residenziale tradizionale persiana
Visita al piccolo villaggio di montagna di Abyane, uno dei più antichi in Iran e situato ai piedi del Monte Karkas.
Arrivo nel tardo pomeriggio in hotel, cena e pernottamento.


18/09/2019 – ISFAHAN
Prima colazione e giornata intera dedicata alla visita della città: Chehel Sotoun, un padiglione persiano nel mezzo di un parco, in fondo a una lunga piscina, costruito da Shah Abbas II utilizzato per il suo divertimento e i ricevimenti. Il nome, che significa "Quaranta Colonne" in persiano, è stato ispirato dalle colonne di legno sottili che sostengono il padiglione d'ingresso e che, quando si rifletteno nelle acque della fontana, si dice che sembrino essere quaranta. Il palazzo Chehel Sotoun è tra i 9 Giardini iraniani registrati come sito UNESCO . Si prosegue per la piazza Naqsh-e jahān, luogo di notevole importanza storica e culturale. Le vaste dimensioni della piazza la rendono tra le più grandi al mondo. Intorno alla piazza sorgono numerosi edifici risalenti all'epoca Safavide: la Moschea dello Scià, il palazzo Ali Qapu, la Moschea Sheikh Lotfallah. Si prosegue verso la Moschea dello Shah, eretta nel 1629 al lato sud di Piazza Naqsh-e jahàn, una delle piazze più grandi del mondo. Costruita durante il periodo safavide, l'edificio è un eccellente esempio di architettura islamica dell'Iran e dell'arte islamica in generale. La moschea è riconosciuta come uno dei più grandi capolavori dell'architettura persiana. Visita del Palazzo Ali Qapu che significa "Porta di Alì" ossia il genero di Maometto; l'antico palazzo degli Scià di Persia sorge imponente nella grandiosa Piazza Naqsh-e jahàn di Esfahan. Ci si fermerà in uno negozio di tappeti per ammirare l’antica tesura dei famosi tappeti persiani. Al termine delle visite rientro in hotel per la cena e pernottamento.


19/09/2019 – ISFAHAN
Prima colazione in hotel e proseguimento della visita della città: la Moschea del venerdì è probabilmente l'espressione architettonica più importante della dominazione selgiuchide in Persia (1038-1118) e delle successive aggiunte nei secoli successivi. Composta da un cortile interno sul quale si affacciano 4 iwan contrapposti con portici e grandi cupole decorate con stucchi e una vasta gamma di disegni. Si continua con la Cattedrale di Vank, Monastero in armeno. Si trova nel quartiere armeno di Esfahan chiamato Nuova Julfa. Il soffitto dorato, parte interna della cupola e raffinati dipinti storici sono ineguagliabili. Le pareti sono interamente decorate con dipinti ad olio. Continuazione per Il Sio-o-se Pol, detto anche ponte dei 33 archi. È considerato uno dei più famosi esempi dei ponti costruiti dalla dinastia dei Safavidi, fungeva da ponte e da diga, ed ancora oggi assolve questa funzione.
Al termine delle visite rientro in hotel per la cena e pernottamento.


20/09/2019 – NAEIN – YAZD
Prima colazione e partenza per Naein per la visita della Moschea del venerdì, moschea comunitaria, protetta dall'Iran's Cultural Heritage Organization. La moschea è una delle più antiche dell'Iran (X sec.), risalente ad epoca buyide; costituisce uno degli esempi più significativi e meglio conservati di architettura religiosa di stile Khorasani. Arrivo a Yazd, cena e pernottamento in hotel.


21/09/2019 – YAZD
Prima colazione e giornata intera dedicata alla visita della città: le torri del silenzio sono delle strutture tipiche dello Zoroastrismo, impalcature di legno e argilla alte da 10 a 30 metri, che sostengono una piattaforma esposta ai venti. Servono tutt’ora per l’eliminazione dei cadaveri, che vengono esposti agli elementi atmosferici e divorati dagli uccelli rapaci. Si prosegue per Zoroastrians il tempio detto anche Il Tempio del Fuoco di Yazd costruito nel 1934 e che sancisce l'Atash Behram, "il fuoco vittorioso", datato 470 d.C. Continuazione per la Moschea del venerdì, un bell'esempio di stile Azero di architettura persiana. La moschea è coronata da una coppia di minareti, le più alte in Iran, e la facciata del portale è decorata da cima a fondo di piastrelle abbaglianti, prevalentemente di colore blu. All'interno vi è un lungo cortile porticato dove, dietro un Iwan infossato a sud-est, vi è una camera santuario (Shabestan). Questa camera, sotto una cupola in maiolica è squisitamente decorata con maioliche a mosaico: il suo alto miḥrāb, datato 1365, è uno dei migliori del suo genere. Si continua la visita con il complesso Amir Chakhmaq, una struttura nota per le sue alcove simmetriche; si tratta di una moschea situata su una piazza con lo stesso nome che contiene anche un caravanserraglio, un tekyeh, uno stabilimento termale, un antico pozzo d'acqua, e una pasticceria. Di notte, l'edificio è illuminato dopo le ore del crepuscolo e dopo il tramonto con un'illuminazione arancione nelle nicchie ad arco che lo unico nel suo genere. Cena e pernottamento.


22/09/2019 – ABARQOO – SHIRAZ
Prima colazione e partenza per Shiraz; sosta a Abarqoo per ammirare l’antichissimo cipresso (sarv) di enormi dimensioni. Si stima che abbia 4.000 anni e che sia il più antico presente in Iran; viene chiamato Sarv-e-Abarghood, o anche il Cipresso di Zoroastro. Proseguimento per Pasargad, antica città della Persia, e visita delle rovine di Pasargade che si trovano a circa quaranta chilometri a nordest di Persepoli, nella provincia iraniana di Fars; essa fu la prima capitale dell'Impero achemenide, fondata da Ciro il Grande nel 546 a.C., fino a che il centro di comando del regno non venne spostato a Persepoli. L'odierno sito archeologico si estende su di una superficie di 1.6 chilometri quadrati ed al suo interno include una struttura comunemente creduta essere il mausoleo di Ciro, la fortezza di Toll-e Takht e le rovine di due palazzi reali con i loro giardini, uno dei primi esempi di giardino persiano che la storia registri. Cena e pernottamento in hotel.


23/09/2019 – PERSEPOLI – SHIRAZ
Prima colazione in hotel e visita guidata di Persepoli: le rovine dell’antica e suggestiva città si trovano a circa 50 km a nord della città di Shiraz. Questo spettacolare sito archeologico è uno dei migliori al mondo e, dal 1979 Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Fu una delle 5 capitali dell’Impero achemenide e la sua costruzione iniziò intorno al 520 a.C., sotto il regno di Dario I e si protrasse per circa 70 anni.

Questo magnificente complesso, composto da palazzi, scalinate, parapetti e pavimenti perfettamente conservati, fu abitato per quasi 2 secoli e venne riportato alla luce grazie a degli scavi effettuati nel corso della prima metà del ‘900. Si prosegue per Naqsh-e Rajab, un sito archeologico a est di Istakhr di quattro iscrizioni e bassorilievi su roccia calcarea che risalgono alla prima era sassanide. Una delle sculture è l'iscrizione di investitura di Ardashir I, il fondatore della dinastia. La seconda iscrizione è l'investitura Ardashir del successore, Sapore I. Un terzo bassorilievo, noto come 'Parata Sapore' celebra la vittoria militare del re nel 244 contro l'imperatore romano Valeriano e Filippo l'Arabo. Un quarto bassorilievo è l'iscrizione attribuita a Kartir, sommo sacerdote sotto Sapore I e i suoi figli Ormisda I e Bahram I. Cena e pernottamento in hotel.


24/09/2019 – SHIRAZ
Prima colazione in hotel e giornata intera dedicata alla visita della città: si visiterà la Cittadella di Karim Khan situata nel centro di Shiraz. È stata costruita come parte di un complesso durante la dinastia Zand e prende il nome di Karim Khan, e servì come sua abitazione. La forma assomiglia ad una fortezza medievale. Passeggiata nel Bazzar del centro storico e vista della moschea di Nasir ol Molk spesso anche nota come moschea rosa, luogo di culto islamico. E’ una delle moschee più fotografate ed eleganti dell'Iran meridionale. La moschea è caratterizzata dalle ampie vetrate colorate della sala di preghiera invernale. Al mattino la luce del sole passando attraverso le vetrate inonda di luce colorata l'interno della sala con un effetto spettacolare. L'effetto risulta amplificato soprattutto nelle prime ore del mattino quando l'altezza del sole è minore e i raggi penetrano sino nel fondo del salone. Le colonne interne sono decorate da piastrelle policrome. Si prosegue per la tomba di Hafez e il suo memoriale associato, due strutture commemorative erette in memoria del celebre poeta persiano Hafez. Le strutture a padiglioni aperti si trovano nei giardini Musalla sulla sponda nord del fiume stagionale e la casa la tomba di marmo di Hafez. Visita della Scuola Teologica che accoglie sino a 600 studenti e si prosegue per la Casa Qavam (anche chiamata Narenjestan e Ghavam), tradizionale e storica casa situata a pochi passi dalla Madrassa del Khan e all'interno del giardino Eram. La casa conserva l'eleganza e la raffinatezza di cui godono le famiglie di classe superiore nel corso del XIX secolo. I dipinti sui bassi soffitti della casa sono ispirati all'epoca vittoriana inglese. Cena e pernottamento in hotel.


25/09/2019 – SHIRAZ – MILANO – CUNEO
Nella notte trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per l’Italia. All’arrivo a Milano, trasferimento a Cuneo in pullman privato.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 2225
minimo 15 partecipanti
SUPPL. SINGOLA: € 360


Voli di linea in andata su Teheran e il ritorno da Shiraz:
quota a partire da € 800, tasse aeroportuali (€ 250/300 circa)

 

LA QUOTA COMPRENDE

Trasferimento in pullman con partenza da Cuneo da/verso l’aeroporto; mezza pensione in hotel di 4 stelle; visite come da programma; guida parlante italiano; quota d’iscrizione; assicurazione medico bagaglio; accompagnatore dell’agenzia.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE

Volo di linea; tasse aeroportuali; spese visto a persona; ingressi facoltativi; bevande; mance; assicurazione annullamento; spese a carattere personale e tutto quanto non incluso alla voce “La quota comprende”.


Documenti: passaporto in corso di validità con almeno 6 mesi di validità dopo il rientro in Italia.

NESSUN VISTO D’INGRESSO IN ISRAELE DEVE ESSERE PRESENTE SUL PASSAPORTO!


Prezzo 2.225 € A PERSONA

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK